lunedì 3 dicembre 2018

Ariete oroscopo dicembre 2018


Batticuori: gli astri amorosi si mettono in coro e cantano tutto il repertorio radiofonico “per un'ora d'amore” - se non lo conoscevi prima, Venere te lo rammenta come un programma strappacuore tra passione e disperazione. Non preoccuparti, per il tuo segno così amante degli scossoni emozionali, è proprio il momento di approfondire perché, percome e per quanto tempo ancora il tuo amore sarà così scosso o scoglionato, a seconda dei casi. Per chi ama in modo duraturo e pseudo-sereno, la risposta è dentro il cassetto della biancheria - a scelta tra calzini bucati o mutande rosse per le feste. Per chi vive la singletudine con piacevole rassegnazione, la risposta è proprio nelle scosse emozionali che possono arrivare da qualche segno di solito assai prevedibile, un po' come l'ansia del Capodanno. Per chi vive la singletudine ma non si rassegna e cerca l'amore pure a Natale, la risposta te la dà qualche applicazione dedicata al rimorchio: laggiù qualcuno ti ama, perché piuttosto che deprimersi sotto le feste, inizia a chattare con te. Da cosa nasce cosa, e l'ansia del Capodanno potrebbe amplificarsi per due. Single che vuole solo rimediare: a Capodanno fatti vedere ansioso, andrai alla grande che ormai non sei nessuno senza qualche attacco di panico e tormento strappacuore.

Oneri & Onori: prima che inizino le ferie natalizie, ci saranno botti lavorativi da affrontare con la calma e il sangue freddo che non hai - a meno che non ti salvi l'ascendente acquiescente, o qualche transito di Saturno Imperturbabile. Potrai contare sulla tua perspicacia, per capire già dai primi giorni del mese dove volano le candele natalizie che molti colleghi e superiori vorrebbero accenderti nelle terga. Dal 13 potrai contare su Mercurio trigono, per schivarle e posizionarle almeno da qualche altra parte. In molti casi riuscirai a posticipare a gennaio incontri lavorativi onerosi, e spese che non sei riuscito a saldare con la tredicesima – forse non le salderai neanche a gennaio, se per te la tredicesima è solo l'ora di pranzo.
Da metà mese grandi possibilità di riscossa per chi lavora sottopagato da mesi, per chi alza i soldi con le mance delle tredicesime altrui, per chi vende giocattoli e luminarie natalizie. Intellettuale che odia il Natale e le tradizioni: calmati, Giove sussurra che basta spegnere il cellulare, sennò gli auguri e le foto dei parenti t'arrivano pure se parti per la pagana isola di Pasqua.

Nessun commento:

Posta un commento