domenica 1 ottobre 2017

Ariete oroscopo di ottobre

Batticuori: le stelle avverse arrivano solo da metà mese, quindi approfitta delle prime settimane per amare senza mostrare disagi relazionali e imbarazzi erotici - che in genere arrivano quando Venere avversa ti guarda dritto negli occhi e nelle mutande. Convinciti che l'amore è meritocrazia e che chiunque t'incontri debba dire “adoro” guardandoti in modo sornione e sdilinquito. Tutto ciò non sarà vero, ma se te ne convinci, alla fine accadrà. Accoppiato: accadrà prima del 15, dopo accadranno le solite discussioni in cui ti conviene guadare altrove, in modo sornione, evitando di sbraitare mentre la tua dolce metà dice amare verità. Single: dopo il 15 sarà più difficile rimediare adorazioni, con sguardi sornioni e suadenti. Rischi l'innamoramento coatto e forzoso con segni che sbraitano ad ogni tua mancanza erotico-relazionale. Venere consiglia: inutile selezionare, meglio assecondare. Incerto: molte chat si aprono per confonderti ancora più le idee, in realtà sai benissimo che vuoi tutto e subito, quindi evita di tergiversare a lungo e guaglia subito.

Oneri & Onori: Mercurio contrario ad ogni forma di facile successo, vorrebbe sbandierare a tutti il tuo conto corrente, i progetti falliti e le tue nude e crude proprietà, per ostacolarti ancora in ogni dove e in ogni campo. Non temere, non temere, non temere. Il mantra andrà ripetuto 3 volte dato che: 1. il 10 del mese Giove sfancula dalla sua funesta opposizione dopo 1 anno e passa, rendendoti libero dalle catene della sfiga cosmica. 2. Mercurio stesso il 18 cambia idea e ti passa qualche mazzetta da 50 euro, scambiandola per carta igienica – nei casi in cui navighi in un “mare di”, da mesi. 3. Marte fino al 23 ancora ti dà la forza di alzarti la mattina presto e fare quelle 3 telefonate utili ad ammanicarti al meglio. Ottime chance di ripresa cosmica per chi viveva di ostacoli contrattuali, debiti pregressi, telefoni che squillavano a vuoto, come gli assegni e i bonifici. Fortemente favoriti questo mese tutti coloro che lavorano nelle professioni dove serve pazienza, dialogo continuo, attitudine al problem solving dei problemi creati da altri, che creano solo confusione e neanche ti offrono un caffè. Conoscendoti, se non li hai malmenati prima, “gli altri” stavolta potrebbero aiutarti.

Nessun commento:

Posta un commento