sabato 1 aprile 2017

Ariete oroscopo di aprile

Batticuori: Venere bipolare ti abbandona già dai primi giorni del mese, ma non disperare: è la solita retrograda che tornerà sui sui passi il 29, giusto in tempo per dire che non t'ha mai abbandonato. L'amore potrà subire qualche sbalzo umorale in più per chi già ne vive di suo, qualche sbalzo ormonale in meno per chi non sa distinguere un segno dall'altro e se li vorrebbe tampinare tutti coll'arrivo della primavera. Accoppiato: le stelle e il partner ti vogliono più mansueto, meno caprone testardo e più agnello mite che bela spesso “ok”, pure se si tratta di buttare l'immondizia dopo le 22.30. Per ogni inutile polemica evitata, Venere saprà come ben ricompensarti - però a maggio. Single: le stelle ti vogliono e basta, smettila di farti desiderare troppo da chi ti tampina. Se proprio non corrisponde a chi desideri tu, veditela con Venere retrograda. E se proprio vuoi vivere di eterna singletudine, dopo metà mese Marte ti favorisce negli accoppiamenti h24 e poi ci-sentiamo-dai-ti-scrivo (il giorno del poi, il mese del mai).

Oneri & Onori: gli astri preposti alle finanze sembrano essere improvvisamente risucchiati da un buco nero, spariti alla tua vista e alla visualizzazione del tuo bancomat. Non disperare, Mercurio è retrogrado quanto Venere e già dal 21 torna al tuo ovile, per fornirti novità eclatanti circa la tua vita professionale. Se lavori come professionista libero ma schiavo dei tuoi clienti, le stelle promettono una leggera emancipazione, con un lieve calo della sindrome ossessivo-compulsiva a controllare le e-mail pure di sabato sera. Se lavori come dipendente col CCN rispettato, gli straordinari pagati, buoni pasto, tredicesima, etc. etc. Mercurio ti chiede perché mai ti leggi questa sezione. Se non lavori affatto, Mercurio retrogrado pensa che sei un inutile segno bamboccione e t'invita a mandare curriculum in ogni dove, promettendo che non finiranno nello SPAM di Plutone. Fortemente favoriti dalla combo Venere-Mercurio gli artisti noiosi che si fingono scapestrati alle inaugurazioni, i cantanti svociati che andranno sempre più di moda, gli attori cani che, però, sanno scodinzolare durante i festival cinematografici.

Nessun commento:

Posta un commento